Psicologia

Psicologia

Ansia e Panico - Autostima

Attività di consulenza e formazione per manager

Consulenza e formazione per scuole - associazioni - enti

La Diagnosi

Qualsiasi intervento psicologico pone le proprie basi su di una preliminare diagnosi: atto tipico di indagine e valutazione, conoscitivo e comunicativo, in risposta ad una domanda, che si avvale di modelli teorici di riferimento dei processi mentali, del comportamento e della relazione.

Ci si avvale del colloquio psicologico e del proprio strumentario psicodiagnostico (test e altri strumenti standardizzati) d’uso esclusivo per l’analisi del comportamento, dei processi cognitivi e intrapsichici, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell’interazione sociale, dell’idoneità̀ psicologica a specifici compiti e condizioni.

Il sostegno Psicologico

Solo successivamente si può parlare di “sostegno”: una funzione di tipo supportivo alla tenuta delle condizioni di benessere della persona, del gruppo.

Il sostegno psicologico si realizza quindi in tutti quei casi entro i quali si ritiene opportuno garantire continuità e contenimento di una data condizione. È quindi utile in quelle condizioni entro le quali svolga un’importante funzione di contenimento e tutela (si pensi ad es. alle patologie degenerative), anche per coloro che le vivano indirettamente. Obiettivo è il miglioramento della qualità di vita dell’individuo e degli equilibri adattivi in tutte le situazioni (di salute e di malattia) e passa per lo sviluppo ed il potenziamento dei punti di forza e delle capacità di autodeterminazione; necessita infine della stesura del bilancio di disabilità, risorse, bisogni e aspettative del soggetto, nonché delle richieste e delle risorse dell’ambiente.

Il sostegno psicologico realizza interventi diretti e mirati ad ottimizzare ogni tipo di relazione affettiva, adeguando la percezione del carico delle responsabilità e sviluppando le reti di sostegno e di aiuto nelle situazioni di disabilità o disagio psichico

La Consulenza Psicologica

La consulenza psicologica (o counseling) comprende tutte le attività caratterizzanti la professione psicologica: ascolto, definizione del problema e valutazione, empowerment, necessari alla formulazione dell’eventuale, successiva, diagnosi.

Lo scopo è quello di sostenere, motivare, abilitare o riabilitare il soggetto, all’interno della propria rete affettiva, relazionale e valoriale, al fine anche di esplorare difficoltà relative a processi evolutivi o involutivi, fasi di transizione e stati di crisi anche legati ai cicli di vita, rinforzando capacità di scelta, di problem solving o di cambiamento.

A cosa serve?

Attraverso l'alleanza terapeutica, si può dare al paziente la possibilità di aprirsi nella relazione, mostrando i sentimenti più nascosti grazie al senso di fiducia e all’alleanza terapeutica


La mia proposta

Propongo percorsi di crescita personale, per il recupero di benessere e autostima e per la soluzione di disagi e problematicità di ordine psicologico, quali ansia, attacchi di panico, stress, dipendenze affettive, disturbi dell’umore, ecc.

Ansia e Panico

Ansia, attacchi di panico, fobie, paura di morire e di perdere il controllo, delle altezze, di guidare, disturbo post traumatico, ansia da prestazione o generalizzata, spesso producono sensazioni di tensione, minaccia, preoccupazione e sintomi fisici quali tachicardia, fiato corto, eccessiva sudorazione, sensazione di svenire, tremore alle gambe.

Cosa fare in questi casi?

In questi casi, evitare le situazioni, chiedere aiuto ad amici e parenti o cercare di controllare le proprie reazioni fisiche, nel tentativo di gestire le preoccupazioni, può contribuire al contrario a complicare il problema.


Autostima

Soffrire di bassa autostima vuol dire sentirsi inadeguati in ogni situazione, aver paura degli altri e del loro giudizio, non riuscire a concedersi dei piaceri personali, ma anche fare di tutto per gli altri pur di essere accettati. È così che si sente e si comporta l'adulto che soffra di bassa autostima: vorrebbe sapersi comportare diversamente, ma a volte non ha il coraggio per farlo. È fondamentale quindi lavorare per superare la paura dello sbaglio, per collezionare esperienze diverse e il sano egoismo.

A cosa serve la terapia

Un breve percorso terapeutico e il sostegno psicologico possono intervenire per rafforzare la propria parte adulta e per fare le esperienze emotive correttive necessarie per la costruzione della propria autostima

Attività di consulenza e formazione per manager

Per meglio affrontare il coordinamento del proprio staff, per sostenere lo stress dovuto al ruolo e confrontarsi in modo proficuo con i superiori, dai quali riceve obiettivi sempre più elevati, ed il team, che da lui si aspetta una guida sicura e scelte veloci ed ottimali, un manager deve prima di tutto conoscere se stesso, i propri limiti caratteriali, il proprio limite quando sotto pressione, la propria capacità o meno di delega ai sottoposti, la propria forza di resistenza ai tentativi di influenzarne il comportamento.

Questi sono solo alcuni dei tanti argomenti che esamino in aula, di fronte ad un gruppo di dirigenti, o in seduta privata. Anche il timore di parlare in pubblico o la difficoltà a gestire l'ansia che crea uno scontro tra aspettative e risultati, possono creare situazioni emotive insostenibili. La leadership propone vari campi di applicazione alla psicologia…

Cosa Propongo

Corsi ed Incontri individuali e a gruppi aziendali sui seguenti argomenti:
  • Comunicazione e Relazioni
  • Energia personale e resilienza
  • Leadership e motivazione
  • Autostima e senso di Responsabilità
  • Seminari tematici a richiesta

Consulenza e formazione per scuole – associazioni – enti

I percorsi Formativi possono riguardare anche scuole, associazioni ed enti. Gli argomenti trattano diverse aree tematiche tra cui:

La Genitorialità

Perché avvalersi di un sostegno psicologico? Spesso il proprio ideale di genitore, non coincide con quanto nella realtà si riesca a concretizzare; il rapporto con i propri figli può cambiare improvvisamente e, non solo nel periodo dell’adolescenza, provocare vere e proprie chiusure e rivalità; inoltre, il rapporto di coppia cambia con un riassetto di compiti che potrebbero creare conflitti tra ruolo di madre/padre e moglie/marito. La frustrazione, il sentirsi inadatti o la baby blues, sono solo altri esempi di disequilibri provocati dal nuovo assetto familiare.

Educazione Alimentare

L’educazione alimentare inizia da una sana nutrizione che favorisca salute ed armonia fisica. Oltre al bisogno di sostentamento, è necessario considerare l’approccio al cibo secondo aspetti psicologici, sociali, culturali, nel rispetto delle necessità fisiologiche e di armonia con il proprio sé e l’ambiente circostante.
Queste alcune tra le tematiche affrontate nei corsi:

  • conoscere la risposta metabolica del cibo
  • comprendere le esigenze personali
  • valutare la personalità alimentare
  • considerare i danni derivanti dal disturbo del comportamento alimentari
  • capire perché l’immagine del corpo sia distorta

Adolescenti ed Amore

L’amore ha ruolo preponderante nella vita degli adolescenti: è vissuto in modo totalizzante, sfocia quasi sempre nell’idealizzazione del soggetto per cui si provano sentimenti assoluti. E’ normale ed inevitabile, porti a continue delusioni ed alla messa in discussione del proprio modo di essere. In questa fase, i ragazzi tendono ad allontanarsi dalla famiglia poiché vivono l’altro come unico perdendo l’idea, tipica infantile, dell’infallibilità dei genitori.

Gli argomenti di maggior rilievo proposti a genitori e professori, possono così essere identificati:

  • Amare ed essere amati
  • Le fasi della pubertà ed i primi incontri amorosi
  • Informarsi per comprendere